Bracciali moda 2014

Quest’anno andavano di moda i bracciali realizzati con gli elastichini, non potevo non realizzarli.

In rete trovate davvero tanti tutorial, sono facilissimi, veloci e divertenti.

Materiale: elastichini, 2 pennarelli (o matite), chiusura di plastica

 

Bracciali estate elastici

 Buon Lavoro

Anna

Annunci

Spirale russa

Esistono diverse tecniche per lavorare i bracciale seguendo una lavorazione a spirale. Ho già realizzato e pubblicato la “Spirale Cellini” e la “Spirale Crochet” lavorata all’uncinetto. Oggi vi pubblico due bracciali realizzati invece con lavorazione a “spirale Russa”.

Per realizzarla ho utilizzato filo nimo viola, conterie da 2,5mm albicocca A e conterie da 2mm metallizzate M.

bracciale3

La tecnica a spirale russa è molto veloce rispetto la spirale Cellini. Mentre per la spirale cellini si infila una perlina alla volta sull’ago e poi si ripassa in una perlina della lavorazione, nel caso della spirale russa si infilano sempre 3 perline alla volta.

Nel mio caso la base era di 12 perline: 4 moduli da – 1A e 2M-. Si chiude ad anello ripassando il filo fino a che non è ben saldo. Si esce con l’ago al centro delle perline piccole, si infila un modulo – 1A e 2M -si ripassa l’ago nella prima M dopo l’A successiva e così via.

 Vi lascio il link del tutorial di Sara-Surrabest, come sempre molto brava e chiara nelle spiegazioni.

bracciale2

Ho finito il bracciale utilizzando 2 coppette a fiore, 2 chiodi ad asola, 2 anellini color argento e un moschettone piccolo color argento.

Ecco il risultato:

bracciale

Ho realizzato un’altro bracciale, ma questa volta ho voluto provare ad utilizzare anche delle baguette come visto nel blog “perline e bijoux” di Simona che ha realizzato un bangle spettacolare. Immagino con perline più piccole delle mie. Io ho utilizzato delle comuni perline indiane da 2/2,5mm in 3 colori (bianco trasparente, bordeaux, viola) e delle baguette viola. Ho realizzato la spirale russa utilizzando del filo nimo azzurro.

bracciale spirale russa

L’idea sembrava semplice: una spirale russa con perline di partenza di colori differenti. Quindi sono partita come per l’altro bracciale utilizzando le perline bianche al posto delle metallizzate e delle perline di diversi colori al posto delle albicocca. Fatto il primo giro, mi sono posta il dubbio: di che colore avrei dovuto infilare la perlina grande? Una volta capito mi sono accorta che al secondo giro mi perdeva un modulo di 3 perline. Alla fine ho capito che non era così immediato il passaggio dalla spirale russa 2 colori alla spirale multicolor.

Ho cercato un tutorial o uno schema in rete, ma non ho trovato nulla.  Mi sono un po’ improvvisata e dopo qualche tentativo sono arrivata a questa conclusione: anello di partenza 3*5=15 perline. Un colore si perde al secondo giro. Si infila sull’ago il colore della perlina che si supererà.

Il fatto che si perda una perlina al secondo giro, mi sembra strano visto che Simona ha realizzato un Bangle, ma non sono riuscita in altro modo.

bracciale spirale russa 2

Ogni modulo è composto da 1 perlina colorata (baguette o rocaille 2,5mm) e 2 perline bianche 2mm. 5 moduli in tutto. Con il secondo giro ho perso una conteria viola. Quindi, come potete vedere, nella lavorazione sono rimastre  2 file di rocailles bordeaux, 1 fila viola e la fila di baguette viola. Ovviamente alternate alle bianche.

Ho finito il bracciale utilizzando 2 coppette a fiore, 2 chiodi ad asola, 2 anellini color argento, 2 palline color argento traforate, uno charm a fiocchetto e un moschettone piccolo color argento.

Ecco il risultato:

bracciale spirale russa3

Buon Lavoro

Anna

Bracciale rigido in Miyuki

Ecco il secondo bracciale rigidi chiamato ” Il Vistoso“, dopo tanto tempo sono riuscita a realizzarne un’altro dai colori neutri, non vedo l’ora di  farne uno sull’azzurro.

5

Materiale utilizzato: biconi 4mm, delica 11/0 in 3 colori (avorio, antracite DB0001, argento DB0114), conterie 2,5mm beige, rocaille 11/0 bronzate, minigocce perla (DP421D), filo nimo, ago infilaperle.

Avevo già pubblicato delle spiegazioni  per realizzarlo:

https://pausacreativita.wordpress.com/2012/04/30/bracciale-rigido/

Riassumendo. Non ci sono anelli rigidi all’interno. Le delica vengono semplicemente  lavorate al peyote.

4

Finito di seguire lo schema si ottiene un tubolare che poi va rigirato verso l’interno e cucito. Vedi perline sulla linea centrale argento.

2

Si rifinisce il bracciale con un giro di gocce e rocaille 11/0.

1

Peccato che la lavorazione finisca tutta all’interno….

Buon Lavoro

Anna

Spirale crochet

Oggi posto questo bracciale, per la prima volta ho provato a utilizzare la tecnica della spirale crochet, era da un po’ che volevo provarla.

Crochet 2

Ho trovato il tutorial di Sara  su you tube.

http://www.youtube.com/watch?v=Np5bECTGJAE

Al terzo giro stavo rinunciando, ma sono andata avanti su consiglio di Sara, che nel tutorial dice di arrivare almento al decimo giro, perchè è in quel momento che si inizia a capire se si sta lavorando bene o meno. Aveva pienamente ragione.

Crochet 3

Materiale utilizzato: filo di scozia, uncinetto o.75, ago sottile, conterie 2,5mm nei colori verdi e nero. Per la chiusura: 2 coppette argento diametro 8mm, 2 chiodini a T argento, chiusura a timone.

Crochet 4

Per prima cosa bisogna infilare le perline con il filo di scozia aiutandosi con un ago. Nel tutorial parlano di ago infilaperle a cruna lunga o con occhio centrale. Io sono riuscita a trovare tra i miei aghi un ago con la cruna che permettava di infilare il filo di scozia, ma che passava nel foro delle perline.

Ogni giro del bracciale è composto da 6 perline quindi, ogni 5 perline verdi, infilavo 1 perlina nera. Ho infilato in tutto quasi 1 metro e mezzo di perline. Ovviamente mi sono avanzate, ma meglio abbondare. Non avevo voglia di fare il campione.
Alla fine mi sono fermata  ad una lunghezza di 16,5 cm. Ho lavorato 75 giri da 6 perline ciascuno quindi in totale ho usato 450 perline, mi sarebbero bastati 85 cm.

Crochet

Finita la lavorazione illustrata chiaramente nel tutorial di Sara, praticamente una spirale di maglie basse, ho chiuso il lavoro. Ho messo un po’ di colla vinilica ai capi e ho tagliato il filo in eccesso. Ho applicato dei chiodi a T a delle coppette da 8mm. Con del filo nimo per miyuki ho cucito le coppette ai capi della mia spirale. Infine ho applicato la chiusura ai chiodi.

Crochet 1

Non è stato difficile ed il lavoro finito mi è davvero piaciuto.

Buon lavoro

Anna

Bracciali a spirale

Post dedicato ai miei bracciali realizzati con la tecnica spirale cellini.

Cellini verde.

Spirale Cellini
Per realizzarlo occorrono mezzi cristalli verde chiaro4mm, conterie verde 2,5 mm, delica 11/0 verde scuro  metallizzato, ago infilaperle, filo nimo, coppette argento, chiodi, perla e moschettone.

Cellini Rossa e viola

Spirale cellini

Per realizzarlo occorrono mezzi cristalli amaranto 4mm, conterie violette argentato 2,5 mm, delica 11/0 rame, ago infilaperle, filo nimo, coppette argento, chiodi,  moschettone.

Spirale cellini

Cellini antracite ed acqua.

Spirale cellini

Per realizzarlo occorrono mezzi cristalli antracite 4mm, conterie sabbia 2,5 mm, delica 11/0 azzurro acqua, ago infilaperle, filo nimo, coppette argento, chiodi,  moschettone.Spirale cellini

Qualche particolare:

Spirale cellini

Particolare del capo di chiusura:

Spirale cellini

Realizzarla non è per nulla complesso, ci vuole solo un pò di pazienza.

Per capire come si fa andate al mio post dedicato:
https://pausacreativita.wordpress.com/2012/02/01/bracciale-con-spirale-cellini/

Buon lavoro
Anna

Hello Kitty

Piccoli lavori per piccole donne

Ho già pubblicato diverse idee per recuperare le scatoline di metallo delle caramelle, ma questa sono davvero simpaticissime.

Ne ho realizzato dei piccoli portagioie che poi Babbo Natale ha prontamente recapitato alle piccole Giulia, Aurora, Eleonora e……. Serena..:-)

Hello Kitty

Materiale occorrente: scatoletta in metallo, nastro adesivo di carta, primer, colore acrilico rosso, colore acrilico avorio, immagine di Hello Kitty, colla vinilica, vernice satinata trasparente, gomma piuma nera. Attrezzi: matita, forbicine, tamponcino, pennello a punta angolare, pennello liner, pennello piatto, carta vetrata.

Passo a passo: con la scatola ancora chiusa, fate un segno a matita seguendo il profilo del coperchio, aprite la scatola e proteggete con del nastro adesivo la parte precedentemente occupata dal coperchio. Per sicurezza ho protetto con del nastro adesivo anche la parte interna del coperchio.

Scatoline 09

Per prima cosa bisogna dare una mano di primer, in modo che il colore si possa fissare al metallo, io ho utilizzato un primer trasparente applicato con un pennello piatto.  Sempre con il pennello piatto dare tante mani di colore acrilico rosso quante ne bastano a coprire le scritte sottostanti. Per l’ultima mano utilizzare il tamponcini in modo che il colore sia uniforme senza pennellate.

Hello Kitty (6)

Una volta asciutto il colore decorare le scatoline, il coperchio con una fantasia scozzese, mentre la scatola in se con una fantasia rigata. Per far questo utilizzare del colore acrilico avorio diluito con dell’acqua ed il pennello a punta angolare. Si può arricchire la decorazione con una linea tratteggiata effetto impuntura realizzata sempre con il colore acrilico avorio diluito e il pennellino liner.

Le immagini di Hello Kitty le ho trovate nel web con il motore di ricerca. Scelta quella che vi piace basta stamparla della dimensione che vi occorre e ritagliarla lungo i bordi con una forbicina.hello_kitty

Immergete l’immagine in acqua per un secondo poi tamponatela con del panno carta.  Pennellate dalla colla vinilica diluita (2 colla 1 acqua), posizionate l’immagine dove vi piace, pennellate con la colla anche al di sopra dell’immagine, aliminando bolle e grinze. Attenzione che i fogli di carta stampata fai da te sono un po’ più delicati, non ripassate troppe volte ed avitate di calcare con la pressione delle dita.

Hello Kitty (1)

Finite il lavoro con qualche mano di vernice satinata a basa d’acqua. Elimate con decisione  il nastro adesivo ed in caso servisse, rifinite il coperchio con la carta vetrata sottile. Tagliare un cerchio della dimensione della scatolina dalla gomma piuma nera e rivestire il fondo della scatolina.

Hello Kitty (7)

A questo punto servono delle piccole gioie da mettere nei nostri nuovi contenitori. Ho pensato a dei braccialettini colorati con elastici e delle perline Hello Kitty abbinati a degli anellini.

Hello Kitty

Materiale occorrente: perline colorate miste con foro grande, perline Hello Kitty, filo elastico colorato, candela scaldavivande.

Dimensioni bracciali bambine: ca 11cm

Realizzare questi braccialetti è davvero facile, basta un pò di fantasia. Avevo delle perline di hello Kitty di diverso colore, a cui ho abbinato perle di differenti dimensioni, colori e materiali: plastica, legno, vetro. Ho sempre cercato comunque di farli il più leggeri possibile.

Passo a passo: si accende la candelina in modo di avere un po’ di cera liquida, si immerge il capo del filo elastico in modo da indurirlo ed infilare più facilmente le perline. Queste devono avere il foro abbastanza largo da far passare il filo elastico. Infilate le perle fino ad arrivare alla lunghezza desiderata, ca.11cm, fate un doppio nodo e fissatelo con un po’ di cera liquida. Tagliate il filo in eccesso.

Hello kitty

Per realizzare gli anellini ho utilizzato un filo elastico più sottile, quello per macchina da cucire, per poter infilare anche le conterie che hanno il foro molto piccolo. Per i bracciali sarebbe risultato troppo molle. Come per i bracciali, ho indurito il capo del filo con della cera, ho infilato 7 conterie da  2,5mm, una perla 4mm, una hello kitty, un’altra perla, altre 7 conterie ed ho annodato, doppio nodo, ho fissato con la cera e tagliato i capi in eccesso.

???????????????????????????????

Buon lavoro

Anna

Mici a Peyote

Bracciale Peyote

Il mio primo bracciale realizzato con tecnica Tissage Peyote…

La tecnica peyote: consiste in una tessitura di perle a mano, con ago e filo. Non serve un telaio. Le delica sono perfette per la realizzazione di questi tappeti perchè sono perle molto regolari. In internet trovate diversi tutorial, io l’ho imparato a questa pagina:
http://www.perlesandco.com/Bracelet_Trefle-s-65-4.html

In particolare questo bracciale è stato realizzato con una tessitura pari, infatti sono partita inserendo un numero pari di delica 16. e’ consigliabile non usare più di un metro di filo per volta per non rischiare che si annodi, quindi sarà necessario cambiare filo durante la lavorazione. Quando finite il primo filo, per fissare il filo fate qualche andata e ritorno nelle delica gia lavorate, la stessa cosa con il nuovo filo che dovete aggiungere.

Materiale utilizzato: Miyuki 11/0 nei colori rame e avorio, filo in nylon Miyuki, ago infilaperle, chiusura.

Schema: per realizzare questo bracciale sono partita da uno schema disegnato da me. Realizzare gli schemi per il tissage peyote è molto semplice. Vi serve un foglio con una quadrettatura adeguata, cioè con i quadrati sfalsati (vi ho allegato un file base in pdf). Poi con i colori, pastelli o pennarelli, disegnate ciò che vi piace, seguendo i quadratini. Ricordatetevi che l’altezza deve essere un numero pari, per darvi un’idea delle misure con 16 righe con delica 11/0 vi viene un bracciale alto 2,1 cm, mentre in lunghezza 30 righe sono circa 5 cm.

Era la prima volta che seguivo uno schema tissage peyote e ho avuto delle difficoltà a tenere la riga, allora con dei pennarelli colorati ho disegnato dei simboli per capire quali erano le perle che dovevo inserire in quel dato giro. Mi sono trovata bene. In fondo alla pagina ho pubblicato lo schema e ho scritto dei numero al poste dei simboli, e ho messo anche una piccola spiegazione veloce per la realizzazione della tessitura peyote pari. Spero sia comodo.

Come anticipato vi allego un file pdf con un foglio quadrettato utile per realizzare i vostri schemi a peyote:

ALLEGATO:Base Peyote

e lo schema per realizzare il bracciale con i mici:


Buon lavoro

Anna