Struttura presepe

Casa nuova, presepe nuovo!

Dopo 2 anni vi posto il presepe che ho realizzato per la casa nuova. Avendo poco spazio ho realizzato una piccola struttura che ci stesse sulla mensola. L’idea era di creare nuove ambientazioni ogni anno occupando alla fine tutte le mensole, ma per ora, è rimasta solo questa. E’ molto comodo in quanto non bisogna rifare ogni anno tutta l’ambientazione con carta roccia, muschio, etc…..Basta tirarlo fuori, mettere le statuine a attaccare la spina.
Anche la realizzazione della struttura è molto semplice.
Per realizzarlo ho utilizzato:
– pannello di polistirene (si trovano nel reparto edilizia ad esempio al leroy merlin, a differenza del polistirolo non si rompe tutto a pallini e si taglia facilmente con un taglierino)
-cartone, carta igienica e nastro adesivo
-matita e taglierino
-colla vinilica, acqua e pennello
-tempere , pennelli e tamponcino o spugnetta
-filo di luci di natale
-legno di balsa, paglia e muschio secco
Ecco il passo a passo con una breve descrizione.
Ho realizzato la struttura a dimensione della mensola, tenendo conto anche dei montanti. Per la base ho creato un dislivello sormontando più pannelli. Ho pensato di posizionare la stalla in una grotta sulla sinistra e a destra creare un piccolo paesello. Il pollaio non poteva mancare! Ho utilizzato del cartone e del polistirene sagomato con un taglierino. Per le parti come le colonne, il ponte e la pavimentazione ho disegnato le fughe con una matita, stando attenta a calcare, in modo da incidere il polistirene. Ho incollato tra di loro i vari pezzi con della colla vinilica e ,mi sono anche aiutata con il nastro adesivo.
1
Ho ricoperto il tutto con della carta igienica (vanno bene anche i tovaglioli di carta) incollata con della colla vinilica diluita con acqua. Basta appoggiare uno strappo e poi tamburellare sopra con un pennello sporco di soluziona acqua e colla. Non preoccupatevi delle grinze, anzi, più ce ne sono meglio è. In alcuni punti ho anche fatto delle sporgenze appallottolando la carta imbevuta di colla. E’ un po’ la teoria della carta pesta.Una volta asciutto ho creato dei fori, utilizzando una penna come punteruolo, nei punti dove volevo far uscire le lampadine. Attenzione a non farli troppo distanti tra loro. Provate a far passare le vostre luci prima di passare alla colorazione. Nel caso, siete ancora in tempo a tappare il buco con della carta e realizzarlo in un’altro punto.
2
Ho steso una prima mano di colore. Non occorre essere precisi, devono essere campiture di colore, fa niente se sono sporche e non definite. Usate toni abbastanza scuri, in particolare nei punti dove volete far apparire le fughe. Per la parte del cielo ho usato un blu scuro.
3
Una volta asciutti i colori scuri con tamponato tutto con del bianco e il risultato si è visto subito.
Per le parti chiare ho tamponato con un colore più scuro.
Sul fondo ho dipinto, utilizzando un pennello a punta fine il profilo di una città e delle stelle.
4
Ho aggiunto dei particolari ritagliati nel legno di balsa, come le finestra, la porta e la scala a pioli.
56
Ho inserito le luci e ho arricchito con paglia, muschio finto e rametti raccolti in giardino.
7
Mancano solo le statuine e la stella…. ecco il risultato.
8.

Mi dimenticavo, mentre create la struttura, posizionate le vostre statuine, in modo che sia proporzionata e in particolare che ci stiano tutte!

Buon lavoro

Anna

Annunci